Home page 2018-04-04T14:38:43+00:00

Antonia Pozzi, una voce ritrovata della poesia del Novecento

19 aprile 2018|Rassegna stampa|

(…) Spiega Molteni: “Tempo fa mi sono innamorato di una meravigliosa poetessa. Si chiama Antonia Pozzi e ha scritto alcune delle cose più belle che io abbia mai letto. Era nata a Milano nel 1912. Scrisse decine di poesie bellissime, senza mai pubblicarle in vita. S’innamorò del suo professore di liceo, prima corrisposta poi respinta. Morì suicida a ventisei anni. Ci resta, di lei, una raccolta di poesie straordinariamente bella, s’intitola “Parole” ed uscì, nella sua forma definitiva, solo nel 1989”. […]

Nuovo ePub. “Spazio e tempo nella nuova scienza” di Enrico Bellone

19 aprile 2018|Griffo|

È quasi l'alba di una radiosa giornata estiva. Ad est il cielo schiarisce e la luce si imprime nelle retine che stimolano il cervello a comporre le immagini del fenomeno più emozionante: il sorgere del Sole sul pianeta Terra.

Nuovo ePub. “Racconti popolari dell’Ottocento ligure” di autori vari

17 aprile 2018|Griffo|

Si tratta di racconti popolari che, nella prima metà dell'Ottocento "rinomati scrittori italiani" (Pietro Giuria, Emanuele Celesia, F. Ramognini) recuperarono dalla tradizione orale e trasposero in prosa.

Aiuta Liber Liber

tramite carta di credito o PayPal

5 per mille

Scegli Liber Liber per il tuo “5 per mille”.
Non paghi più tasse, ma ci dai un aiuto importante!

Selezionati da Pagina Tre (la rivista di Liber Liber)

FOLIO: il futuro delle biblioteche (digitali) è aperto

La difficoltà con cui l’innovazione digitale si estende al mondo delle biblioteche deriva da numerosi fattori. Il primo, sicuramente, dipende dalla fase economica che fa sentire i suoi effetti sui bilanci delle biblioteche, che spesso si trovano a fronteggiare tagli ai servizi, piuttosto che a pianificare il loro ampliamento.

Leggi Pagina Tre, http://www.paginatre.it/, per altri articoli.

Sostieni Liber Liber, scegli un gadget dello shop