In questo volume sono raccolte tra le più belle fiabe composte da scrittori francesi del Seicento e del Settecento. La letteratura dell’ultimo periodo del regno di Luigi XIV è stata caratterizzata “dal mondo delle fate”. A tal punto che molti scrittori, decisero di recuperare le favole più suggestive della tradizione popolare e di rielaborarle. E’ anche grazie a questa raccolta che personalità appartenenti a filoni artistici diversi tra loro, da Gustave Doré a Walt Disney, da Maurice Ravel a Jean Cocteau, hanno tratto ispirazione nella creazione di diversi loro capolavori.

L’opera contiene:

  • Parte prima : Quando c’erano le Fate
    • La Bella del Bosco Dormiente
    • Barbablù
    • Griselda
    • I desideri ridicoli
    • Il Gatto stivalato
    • Le Fate
    • Ricchetto dal ciuffo
    • Pelle d’Asino
  • Parte seconda : Le Fiabe della Nonna
    • Pollicino
    • Cappuccetto rosso
    • Cenerentola : ovvero la pianellina di vetro
    • L’accorta principessa
    • I regali degli gnomi
    • La regina delle api
    • Il vecchio nonno e il nipotino
    • Gianni il fedele
    • Per mancanza d’un chiodo
    • I tre capelli d’oro del diavolo

Traduzione di Federigo Verdinois.

Dall’incipit del libro:

C’era una volta un re e una regina, ch’erano tanto tanto arrabbiati di non aver figli. Visitarono tutte le acque del mondo: voti, pellegrinaggi, divozioni spicciole, tutto inutile. Alla fine però la regina divenne gravida e partorì una bambina. Si fece un bel battesimo; si dettero per comari alla principessina tutte le Fate ch’erano in paese (sette se ne trovarono), affinchè ciascuna le facesse un dono, come usavano le Fate a quel tempo, e così la principessina ebbe tutte le perfezioni immaginabili.
Dopo la cerimonia del battesimo, tutta la brigata tornò a palazzo reale, dove un gran festino era preparato per le Fate. Davanti a ciascuna fu messo un magnifico piatto con un astuccio di oro massiccio contenente un cucchiaio, una forchetta e un coltello di oro fine, ornati di diamanti e rubini. Ma mentre si pigliava posto a tavola, eccoti entrare una vecchia Fata, che non era stata invitata, perchè da più di cinquan’anni non usciva dalla Torre, e la si credeva incantata o morta.

Scegli una edizione a pagamento per aiutarci
ePub AmazonePub iTunes

Scarica gratis
ePubODTPDFvedi audiolibro

Opera:
I racconti delle fate
Opera ordinamento:
racconti delle fate (I)
Descrizione breve:
In questo volume sono raccolte tra le più belle fiabe composte da scrittori francesi del Seicento e del Settecento.
Autore:
Fonte:
I racconti delle fate / di C. Perrault ; tradotti da F. Verdinois. – Napoli : Società Editrice Partenopea, 1910.
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Data:
10 giugno 2008
Opera elenco:
R
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
ISBN:
9788897313830
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Paolo Alberti, paoloalberti@iol.it
Daniele Marziali (ePub)
Impaginazione epub:
Paolo Alberti, paoloalberti@iol.it
Pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
Revisione:
Marina Pianu, folleseta@yahoo.it
Daniele Marziali (ePub)