Carlo Collodi, alias Carlo LorenziniCarlo Collodi nasce a Firenze nel 1826 con il nome di Carlo Lorenzini: Collodi non è altro che il nome del paese di cui era originaria la madre (all’epoca il paese Collodi era in provincia di Lucca, a partire dal 1927 è in provincia di Pistoia).

Abbracciando le idee mazziniane, partecipa alle rivolte risorgimentali del 1848-49.

Appena venticinquenne esordì come giornalista descrivendo una realtà toscana spiritosa e bizzarra, fatta di intrighi e storielle da caffè per mezzo di fulminanti invenzioni linguistiche.

Pinocchio
Una illustrazione realizzata
da Attilio Mussino per
“Pinocchio”
(click per ingrandire)

Stimolato da questa esperienza esercita la sua capacità di dar vita, per mezzo della sua poetica, alle novità della vita contemporanea. Ne sono testimonianze i suoi romanzi Un romanzo in vapore, Da Firenze a Livorno (1856) in cui l’autore fu tra i primi a evidenziare la novità tecnologica apportata della ferrovia.

Egli trova la sua vera strada quando, già avanti con l’età, si dedica alla letteratura per l’infanzia. Come funzionario al servizio dello stato unitario appena formato, inizia con la traduzione dei racconti delle fate di Perrault, per poi lavorare a vari libri pedagogici per la scuola.

Dopo Giannettino (1875) e Minuzzolo (1877) scrive il suo capolavoro Le avventure di Pinocchio, che apparvero per la prima volta sul Giornale dei bambini nel 1881, con il titolo La storia di un burattino facendole terminare con il quindicesimo capitolo.

Dopo pochi mesi Collodi riprese la narrazione del libro con il nuovo titolo per portarlo a termine nel 1883.

Muore nel 1890.

Note biografiche a cura di Sabina Catanorchi.

Riferimenti

Approfondimenti a cura di Claudio Paganelli.

Elenco opere (click sul titolo per il download gratuito)

 
Autore:
Carlo Collodi (alias Carlo Lorenzini)
Ordinamento:
Collodi, Carlo (alias Carlo Lorenzini)
Elenco:
C