Felice Tecoppa

Dall’incipit del libro:

Allora che intorno al 1870 Carlo Righetti (Cletto Arrighi), lo «scapigliato» più vero e maggiore, lavorava alla formazione di quella Compagnia di attori dialettali, ch’io amo chiamare «La storica compagnia milanese», e che doveva realizzare, finalmente, il proposito di un vero e proprio «Teatro milanese», gli si presentò Edoardo Ferravilla, contabile di professione, artista da teatro per spiccate attitudini, sottolineate da facili successi fra i dilettanti filodrammatici, desideroso di prodursi in un ambiente di serie responsabilità; l’Arrighi, preso dal fisico fortunato del giovinotto e dai suoi modi distinti, esclamò: Ah, cris…! bisogna proppi cred al magnetismo! Lu l’è al ver tipo dell’amorós!»
Quel ruolo il Ferravilla lo aveva sostenuto parecchie volte, nei teatrini privati, e se l’era cavata onorevolmente; ma egli sentiva tutto il peso di quella costrizione delle sue naturali disposizioni tendenti, decisamente, alle parti caratteristiche, ed anche alle comiche.
Evidentemente la valutazione dell’Arrighi si era limitata all’esteriore fisico del giovinotto, giacchè egli nulla sapeva delle sue particolari simpatie sceniche. Dunque una valutazione priva di fondamento, come presto l’indimenticabile artista seppe luminosamente provare, con le creazioni, divenute poi leggendarie, del suo genio scenico.

Scarica
ODTPDF

Opera:
Una creazione Ferravilliana
Sottotitolo:
Felice Tecoppa
Opera ordinamento:
Creazione Ferravilliana (Una)
Descrizione breve:
Una breve descrizione di come l'attore Edoardo Ferravilla inventò il personaggio di Tecoppa con alcuni spunti dalle commedie con questo personaggio
Autore:
Fonte:
Una creazione Ferravilliana : Felice Tecoppa/ [Antonio Curti]. - [S.l. : s.n., 1930]. - P. 1038-1040 : ill. ; 24 cm. - (Estratto da: La Lettura, 1. novembre 1930).
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Data:
1 marzo 2016
Opera elenco:
C
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
Pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Revisione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it