Dall’incipit del libro:

Mentre al Teatro Fossati si è rifugiato il teatro milanese, il Teatro Milanese propriamente detto è occupato dal… Cinematografo, che fa strabiliare tutto il mondo. L’infantile Zootropio era già in mano di Edison divenuto il Kinetoscopio; i fratelli Luce – perchè non tradurre il nome così bene appropriato di Lumière? – lo hanno perfezionato in modo meraviglioso.
«Nell’apparecchio americano bisognava applicare gli occhi a due buchi per vedere svolgersi le scene cronofotografate in piccole dimensioni.
«Le persone non erano più grandi di un dito, ed erano poco illuminate.
«I Lumière, applicando lo stesso principio, ed aggiungendovi la proiezione, sono riusciti a dare uno spettacolo fantastico davanti a centinaia di persone sedute comodamente.

Scarica gratis
ODTPDF

Opera:
I fratelli luce a Milano
Opera ordinamento:
fratelli luce a Milano (I)
Descrizione breve:
1896: la prima proiezione cinematografica a Milano; «uno spettacolo fantastico davanti a centinaia di persone sedute comodamente». L’autore di questo articolo era presente.
Autore:
Fonte:
I fratelli luce a Milano / Antonio Curti. - [S.l. : s.n., 1935]. - P. 172-174 : ill. ; 24 cm. - (Estratto da: La Lettura, 1. gennaio 1935).
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Data:
1 marzo 2016
Opera elenco:
F
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
Pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
Revisione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it