Aldo Manuzio

Aldo Manuzio

Il progetto Manuzio trae nome dal noto editore Aldo Manuzio (Bassiano, Latina 1449 – Venezia 1515), considerato il principe dei tipografi del Rinascimento italiano, inventore del carattere corsivo (che per questo motivo è noto all’estero come italico) e capostipite di una illustre casata di stampatori.

Il progetto Manuzio ha l’ambizione di concretizzare un nobile ideale: la cultura a disposizione di tutti. Come? Capolavori della letteratura, manuali, tesi di laurea, riviste e altri documenti in formato elettronico disponibili sempre, in tutto il mondo, a costo zero e con accorgimenti tecnici tali da garantirne la fruibilità anche a non vedenti e altri portatori di handicap.

Con il progetto Manuzio basta l’impegno di pochi per mettere a disposizione di milioni di persone un capolavoro come la Divina Commedia di Dante Alighieri.

Collaborare

Ecco le istruzioni per partecipare attivamente al progetto Manuzio.

Ulteriori informazioni:

Per accedere agli e-book, visita la pagina Libri.

Ancora e delfino

Ancora e delfino

La marca tipografica delle edizioni aldine è rimasta nei secoli a simboleggiare l’arte tipografica nei suoi risultati più eccellenti. Nell’immagine qui sopra la variante forse più nota, quella usata da Paolo Manuzio quando era alle dipendenze della tipografia vaticana.